homeemail


Cos'è l'ostello?

L’ostello è una struttura in parecchi casi molto simile all’albergo. La principale differenza tra albergo ed ostello è la seguente: il primo offre camere con ogni tipo di servizi (es. Tv, climatizzatore, bagno accessoriato, collegamento ad internet...); il secondo invece accanto alle camere con arredamento per lo più essenziale rispetto all’albergo, possiede anche dormitori (o camerate) con più letti. I dormitori possono essere piccoli o grandi (a volte fino a 18 e più letti), per sole donne o soli uomini, oppure misti: è prevista dunque la condivisione della camera con altre persone che non si conoscono.
Ciò richiama le origini dell’ostello: nato in Germania nel 1909 per dare accoglienza ai giovani desiderosi di viaggiare senza spendere molto. Fu Richard Shirmann, un maestro, ad utilizzare le aule delle scuole (chiuse d’estate) come camerate.
Da allora e soprattutto da qualche anno gli ostelli sono cambiati e si stanno rimodernando e adattando anche agli ospiti più esigenti. Non solo più camerate con decine di letti ma camere singole, doppie, triple. Alcune camere in alcuni ostelli sono dotate anche di servizi privati. Ma non solo questo. Il cambiamento spesso riguarda anche l’ambiente che ospita l’ostello: a volte si tratta infatti di ville suggestive, di edifici storici o imponenti e moderne costruzioni. Una delle limitazioni che molti ostelli hanno eliminato è quella di permanenza. Molti però tuttora non consentono di restare più di 2 settimane in quanto l’idea è che gli ostelli siano un luogo dove le persone alloggiano per brevi periodi e quindi non si fermano a lungo nello stessa posto.
Gli ostelli si differenziano dall’albergo anche per l’atmosfera comunitaria. Nell’albergo prevale un clima di riservatezza, nell’ostello invece, pur senza rinunciare alla propria privacy, c’è un ambiente molto più familiare, di condivisione. Si fa colazione insieme, ci si incontra a pranzo, a cena e si condivide spesso anche la camera. La sala di lettura, il bar diventano ulteriori momenti di incontro.
In un ostello è molto più semplice fare amicizia, scambiarsi informazioni su viaggi ed escursioni. Da qualche anno inoltre non vi sono più limiti d’età per accedere negli ostelli. E’ infatti aperto a tutti giovani e meno giovani. Gli ospiti degli ostelli sono principalmente persone aperte e curiose con tanta voglia di scoprire cose nuove. Tutti scelgono gli ostelli: persone di ogni estrazione e di culture differenti che condividono l’esperienza dell’avventura e del viaggio.

Allora... buon viaggio per ostelli!



....

 

Chi siamo FOTO-ALBUM E-MAIL